Home > BLOG > Consigli di comunicazione > …occhi, anzi orecchie ben aperte!
Regola n°1 ascoltare bene le esigenze del cliente

Per attuare una comunicazione conforme alle aspettative del cliente si deve prestare innanzitutto alle necessità che ci vengono esposte.

In un mondo in cui la comunicazione è velocissima, in cui non è più necessario incontrarsi per dialogare, in cui ci parliamo tramite sms, mms, skype, chat, video conferenze, video chiamate, e quant’altro le nuove tecnologie ci offrono, penso che il contatto umano, il guardarsi negli occhi, il parlarsi a 4occhi e confrontarsi di persona, sia ancora il modo migliore per comprendersi al meglio, per capirsi e per aiutare e farsi aiutare.

Non si può prescindere il contatto umano dal processo di creazione di una comunicazione mirata ed efficace.

In particolar modo l’attento Ascolto delle esigenze del nostro interlocutore sarà indispensabile per attuare una strategia di Comunicazione.

Ascolto delle esigenze = produzione di una comunicazione mirata.

Se non ascolteremo attentamente il nostro cliente non potremo mai pensare di conoscerlo, di comprenderlo, di aiutarlo.

Per questo motivo il nostro compito nella comunicazione per imprese richiede senz’altro un forte apporto creativo, ma non si può mai tralasciare un buon lavoro di accounting con il cliente.

Il nostro compito sarà quindi quello di diventare partner del nostro cliente, non semplici fornitori: per poter comprendere al meglio i desideri, i sogni dei nostri clienti dovremo essere dei partner vicini, pronti ad ascoltare tutto ciò che essi avranno da dirci.

Un attento ascolto sarà quindi il nostro primo mezzo per cogliere sfumature, sogni, obiettivi del cliente, ma anche per ottenere nuove occasioni che ci possono far crescere come professionisti e come comunicatori.

2 suggerimenti:
– ai colleghi professionisti, apriamo bene gli occhi, ma soprattutto le orecchie, ascoltiamo sempre i clienti prima di sfoggiare la nostra arte oratoria e offrire i nostri punti di vista.
– agli imprenditori, non pensate che un professionista della comunicazione che non vi conosce, che non vi ha ascoltato, che non ha raccolto dati su di voi possa fare un lavoro personalizzato e mirato ai vostri obiettivi.

www.studiocastelliadv.it