Home > BLOG > Consigli di comunicazione > Marketing… a colori!

Il colore ha un’innegabile importanza
nella comunicazione in qualunque ambito.

Differenti culture hanno differenti interpretazioni dei colori, pertanto è necessario prestare attenzione all’uso dei colori nei vari contesti in cui applicheremo i colori.
Il colore è la prima caratteristica che notiamo in qualunque mezzo di comunicazione, prima ancora della lingua o del contenuto stesso del messaggio.

Deviazione in colore arancio

Ogni colore può avere differenti sugnificati nelle varie parti del mondo: ad esempio, in Asia l’arancio è un colore positivo, legato alla spiritualità e alla vita. Negli Stati uniti è invece legato ai cartelli stradali di pericolo, alle deviazioni stradali, ai fast food.
Direi che la modalità di utilizzo è decisamente differente, no?

Il contesto è quindi importantissimo, ad esempio un capo di abbigliamento nero può avere significati differenti in base alla situazione in cui viene indossato: può indicare l’appartenenza a un gruppo musicale dark, può essere segno di lutto, può essere una tonaca da prete, può essere il grembiule scolastico indossato da bambini.

Colori differenti possono essere utilizzati per segnalare situazioni differenti (lutto o festa, pericolo o spiritualità, ecc…).

Un colore è indispensabile anche per distinguere i brand: pensiamo al rosso della Coca Cola, o al giallo dell’ENI. Impossibile non riconoscerli!

Il logo e in generale tutta l’immagine coordinata di un’azienda aiutano a identificare l’azienda stessa, il prodotto stesso, semplicemente tramite i caratteri distintivi: il colore è fondamentale per questo scopo.

Su tutti i media un ammasso di colori porterà senz’altro a creare confusione, caos, impossibilità nel distinguere le parti del messaggio. E’ quindi importante dosare i colori e valutare bene gli accostamenti.

Il colore è parte integrante della nostra strategia di marketing, per questo è necessario affiancare alle capacità tecniche di stampatori, programmatori web, decoratori di automezzi, vetrine, stampatori di banner e insegne, l’apporto di un esperto della comunicazione e di un grafico.

Ancor più, quando cercate di farvi il logo, di farvi una brochure o un sito in casa, in autonomia, per conto vostro, anche se lavorate con strumenti potentissimi (Photoshop o Illustrator) facilissimi da usare (WordPress o Joomla),  non dimenticatevi che l’apporto di un professionista non può che giovare alla vostra strategia di comunicazione, dando innanzitutto correttezza formale e tecnica al lavoro e ancor più incisività, riconoscibilità, originalità.