Marketing… a colori! Pt. 2

9 Novembre 2012 by in category Consigli di comunicazione, Non digital communication with 0 and 0
Home > BLOG > Consigli di comunicazione > Marketing… a colori! Pt. 2

Il contesto è fondamentale per la scelta del colore.

Come scritto anche nel post precedente, conoscere il contesto in cui il colore verrà applicato è fondamentale. Bisognerà quindi valutare molte variabili prima di decidere quale sia il colore adatto per il fondo della nostra pagina pubblicitaria, per i titoli del nostro sito, per i colori del nostro logo aziendale…


1) Differenze linguistiche
Ad esempio le differenze linguistiche possono portare a decidere di utilizzare colori differenti rispetto a quelli desiderati: in alcune lingue africane arancio e rosso non hanno distinzione, il medesimo nome viene applicato per entrambi.
Non tutti i concetti possono essere espressi in ogni lingua!



2) Clima
Anche il clima influenza le preferenze di colore.
A livello psicologico, nei paesi in cui il sole splende praticamente tutto l’anno, i colori scelti saranno sempre sgargianti, vivaci, prediligendo quindi le tonalità più saturate. Al contrario nei paesi più freddi, in cui le stagioni sono meno caratterizzate dalla presenza del sole, i colori maggiormente apprezzati saranno le tinte pastello, più tenui.



3) Sesso
Sesso femminile e maschile hanno preferenze differenti per i colori.
Le donne scelgono il proprio colore preferito molto più che gli uomini, che abitualmente sono meno sensibili a queste tematiche.
Le donne abitualmente preferiscono colori più tenui, mentre gli uomini colori più brillanti, Contrariamente non c’è differenza di preferenza tra colori scuri o chiari: uomini e donne hanno scelte pressochè identiche.
Le donne inoltre conoscono un maggior numero di colori rispetto agli uomini.
Per complicare ancora di più le cose, pensiamo a dove risiederanno questi uomini e donne… aggiungeremo ulteriori variabili e preferenze.



4) Età
Anche per le varie fasce di età ci sono notevoli differenze nelle preferenze sui colori.
I bambini prediligono le tinte più forti, i colori più sgargianti e caldi.
Inoltre le forme dall’età di 3 fino ai 6 anni sono meno importanti rispetto ai colori.
Con il crescere dell’età accade l’inverso.
I colori preferiti sono più tenui e l’interesse per le forme prende il sopravvento.
Quindi l’intensità del colore va dosata in base all’età dell’utente che navigherà per esempio sul nostro sito

 

La scelta dei colori può determinare il successo o l’insuccesso del nostro lavoro.
Pertanto quando pensiamo ai colori da utilizzare per caratterizzare la nostra azienda è fondamentale avere ben chiaro a chi sarà il nostro pubblico, la nostra clientela e in base a questo sceglieremo i colori per il logo, il sito, la brochure, il coordinato aziendale…