Home > BLOG > Curiosità & More > Comunicare un… Sorriso
È un dato di fatto che i dentisti facciano parte di quella categoria di professionisti che, per natura, è poco incline all’utilizzo dei canali di comunicazione storicamente utilizzati dalle imprese per pubblicizzarsi.
Ultimamente però, seppur con non poche remore, si sta assistendo a un’inversione di tendenza: noi stessi stiamo affiancando diversi studi odontoiatrici che hanno finalmente deciso di ampliare la propria visibilità affidandosi a noi per creare la propria immagine istituzionale, e per promuovere i propri servizi.

Ma perchè tanta resistenza al far comunicazione?

Il dentista, facendo parte dell’area medica, è da sempre restìo all’utilizzo della pubblicità: avendo a che fare con la salute delle persone tende a guardare con molta diffidenza l’idea di dire anche solamente “io ci sono, sono qui!”.A far da padrone è la paura di veder sminuire il valore di sé stessi e della propria attività, come è capitato soprattutto di recente ad attività come banche (con pubblicità ridicole e di dubbio gusto – evitiamo di far nomi ma siamo certi che le abbiate tutti bene in mente) e agenzie di pompe funebri (visti di recente claim del tenore “il tuo funerale a 500€”, “il funerale più bello che abbiate mai visto”, “vi aiuteremo a farlo a pezzi”, “perchè piangere due volte? funerali da 99€ al mese”…).
In sostanza la paura di perdere in credibilità e professionalità il più delle volte fa evitare al dentista anche solo di provare a contattare un’agenzia di comunicazione.
Quello che fa la differenza è l’approccio: una buona campagna di comunicazione non è fatta solo di promozioni e claim più o meno a effetto. 
A maggior ragione per una professione delicata come quella del dentista.
L’importante è trasmettere, nel modo giusto, l’immagine di affidabilità propria dello studio dentistico: un logo ad hoc, un sito serio e senza troppi fronzoli, brochure e opuscoli informativi dello stesso tenore, newsletter per tenersi in contatto con i pazienti, pagina aziendale sui social network
Ovviamente con un concetto base in testa: informare e divulgare, più che pubblicizzare.

Informare in merito a incontri a tema, a giornate per controlli gratuiti organizzate nella propria struttura; fornire informazioni, notizie e curiosità del proprio settore; dare consigli pratici al pubblico su come adottare misure corrette di prevenzione… sono tutte azioni che mettono in evidenza lo studio dentistico come struttura di riferimento per il benessere del paziente.

Il paziente poi sceglierà il medico a cui rivolgersi, in base all’idea che si sarà fatto: una corretta comunicazione basata sull’informazione sarà focalizzata sul livello di prestazioni e servizi offerti, piuttosto che sul prezzo. 

 In tal modo si manterrà uno standard coerente con la professionalità dello studio odontoiatrico anche sotto l’aspetto promozionale.

Che male c’è, quindi, se questo aspetto fondamentale viene fatto conoscere?

 

 

Qui un’esempio di campagna basata esclusivamente sul prezzo, che non utilizzerei mai per promuovere uno studio dentistico.