Home > BLOG > Consigli di comunicazione > STARTUP E SOCIAL MEDIA: Un binomio vincente (e necessario)

Parlo di un argomento che spesso noi (inteso come professionisti della comunicazione) diamo per scontato, ma che necessita di essere ribadito:

Startup-Marketing-Data-List

Il ruolo fondamentale dei social media per le startup e il loro sviluppo.

E, sempre più vero, anche per tutte le PMI.

Partiamo però dal principio…

Hai aperto oggi la tua bella attività (non senza difficoltà tra l’ottenimento di finanziamenti e permessi, trafile burocratiche, oltre naturalmente la costituzione vera e propria della tua impresa…), e sicuramente avrai un budget limitato per ogni azione che dovrai svolgere da qui in avanti; nonostante questo budget risicato, hai da subito un’incombenza fondamentale che fa da spartiacque tra il successo e la chiusura a stretto giro dell’attività: Farti conoscere dai potenziali clienti.

FrecceDirezionali

Molto probabilmente, avrai già stanziato un budget per un sito internet e il relativo posizionamento SEO – perchè ribadiamo, oggi per un’azienda non essere online equivale a non esistere – ma il semplice sito internet non è altro che il tuo domicilio virtuale, una sorta di vetrina: ti sei, in sostanza, costruito la tua sede online, e il posizionamento è il cartello per raggiungerla.

Però devi fare in modo che la gente sia interessata a seguirlo, quel cartello, ergo devi crearti una visibilità online: pochi soldi, molto da fare.

Ecco quindi lo strumento migliore: I social media.

Aprire una pagina social aziendale è facile, rapido, gratuito: il costo, sia in termini di tempo che di denaro, sta tutto nel contenuto delle pagine, che è quello che contribuisce davvero a dare visibilità all’azienda, a farla conoscere.

social_media

I social network sono, a oggi, l’unico vero strumento che dà le medesime possibilità alla piccola startup e alla multinazionale di creare brand awareness, cioè di farsi conoscere, l’importante quindi è COME questo strumento viene utilizzato.

Bisogna intanto pensare bene al nostro target, per poter scegliere i canali giusti all’interno del vasto mondo dei social media, dopodichè una volta scelti i social network adatti bisogna realizzare pagine ad hoc che riportino l’immagine aziendale, i riferimenti sia online che offline, le informazioni principali su chi siamo e cosa facciamo.

Da questo momento dobbiamo far vivere le nostre pagine social, dando notizie, informazioni, curiosità su di noi e sul nostro mondo, dobbiamo far sì che la gente ci segua e quindi dobbiamo produrre e condividere contenuti validi, utili, che attirino l’attenzione.

Ricordo però che i social network non sono un centro commerciale, dove la gente vede la nostra vetrina, entra e compra compulsivamente…

fierajpg
Raramente funziona così, per rendere meglio la funzione dei social media, vanno visti piuttosto come una sorta di enorme fiera, in cui ogni azienda ha il suo stand: se facciamo capire la serietà e la validità della nostra startup grazie ai contenuti pubblicati, verrà poi il pubblico, alla nostra vetrina (il sito), e con calma verremo contattati e arriveranno nuovi clienti.

L’importante è non pensare al peggio se in un mese o due abbiamo scarsi risultati: proprio come in una fiera, il visitatore sulla nostra pagina social semplicemente prende il biglietto da visita, l’opuscolo, il materiale a disposizione, magari ci guarderà quando torna a casa, magari se lo ritrova in tasca tra due mesi.

L’importante è cominciare a farsi conoscere: se non ti conoscono, come potranno comprare i tuoi prodotti?