Whatsapp per le PMI
Uno strumento in più

7 Maggio 2015 by in category Consigli di comunicazione with 0 and 0
Home > BLOG > Consigli di comunicazione > Whatsapp per le PMI – Uno strumento in più

Ormai quasi tutti abbiamo uno smartphone e in moltissimi usiamo Whatsapp come strumento di instant messaging per comunicare contemporaneamente con più di una persona.

-

Per organizzare feste o cene, organizzare gite, scambiarsi rapidamente file multimediali, anche per comunicare con i collaboratori (come faccio io).

Devo ammettere che è uno strumento di comunicazione utile, aiuta a tagliare non poco i tempi e i costi (vuoi mettere invitare 30 persone a una festa mandando 30 sms, piuttosto che inviare un’unico invito letto da tutti e 30?), e puoi facilmente vedere se i destinatari hanno ricevuto e letto il messaggio (la famosa doppia spunta blu).

Ho riflettuto un pò riguardo a Whatsapp, e credo che possa essere un valido aiuto anche per la comunicazione d’impresa, soprattutto per le PMI.
Può essere infatti uno strumento per mantenere un contatto continuo e diretto con i clienti, aiutandoci a “coccolarli” e, quindi, a gratificarli al di là del prodotto/servizio acquistato.

Perchè Whatsapp sarebbe uno strumento adatto per le PMI?

Primo: perchè ha un costo irrisorio e una maggior semplicità rispetto a un qualunque servizio di invio sms.

Secondo: perchè è immediato, avendo in più la caratteristica di trasmettere anche file multimediali come immagini o brevi video.

Terzo: perchè difficilmente una piccola azienda deve gestire migliaia di contatti, e ciò rende più semplice l’acquisizione, la memorizzazione e la personalizzazione dei messaggi che si intende inviare.

whatsapp

Con un portfolio clienti relativamente limitato, possiamo senza troppi problemi suddividere questi ultimi in vari gruppi di invio, per cui potremo presentare delle offerte solo a un certo gruppo piuttosto che a un altro (in base alle caratteristiche dell’offerta e alla tipologia di cliente), invitarli all’inaugurazione di una nuova sede/punto vendita, addirittura potremo inviare messaggi personalizzati come gli auguri di compleanno.

Profilando in maniera adeguata il cliente, facendogli compilare un form (online o cartaceo) riguardo ai suoi gusti riguardo ai nostri prodotti, e spiegandogli chiaramente che basta che salvi il nostro numero aziendale e ci lasci il suo perchè riceva le nostre offerte (e assicurandolo che i dati non saranno assolutamente ceduti a terzi, ovviamente), potremo mantenere un filo diretto costante e privilegiato, con un plus: è il cliente a lasciarci i suoi dati, ciò significa che è lui stesso a voler essere contattato…

Tutto ciò comporta un feedback positivo per le nostre offerte, ossia una maggior probabilità di successo per le nostre iniziative e promozioni, oltre all’assicurarci più a lungo il cliente.