Social Media AziendaleHo letto recentemente un articolo interessante che fa uno spaccato della situazione attuale in Italia per quanto riguarda le aziende sui social network. Il titolo piuttosto inquietante recitava: mentre la gente sta sui social media, le aziende sono da un’altra parte.

Inquietante ma vero. Spesso gli imprenditori si lamentano del fatto che non riescono ad aumentare il proprio giro di affari e non sanno come contrastare la concorrenza, ma alla domanda “Voi siete sui social media?”, loro rispondono di no, perché non ne vedono l’utilità.

Utilizzare al meglio i social network oggi è indispensabile sia per aziende B2B che B2C. Sia che vendiamo servizi o prodotti direttamente alle aziende, sia che vendiamo ai privati, è fondamentale una presenza aziendale su Facebook, Linkedin, Youtube, Instagram

Se proprio non si può fare diversamente e non vogliamo essere su tutti i social, perchè poi “non riusciamo a seguirli tutti”, scegliamone almeno 2, i più in linea con il nostro business.

Facebook è ancora il numero uno, anche se tanti lo danno per spacciato. 34 MILIONI di utenti solo in Italia parlano chiaro. Oltretutto oggi i dispositivi mobile (smartphone in primis) sono quelli più utilizzati per i social media.

I social media sono territorio non del tutto esplorato, c’è molto spazio per le aziende.
Come far decollare il proprio business grazie ai social network?

Numero1
Numero1

Esserci non basta, bisogna essere attivi.
La pagina deve vivere, periodicamente, in base ai nostri obiettivi, dobbiamo considerare di pubblicare post. I social sono strumenti dinamici che richiedono costante attenzione, quindi dobbiamo essere sempre pronti a rispondere a commenti o messaggi provenienti da questi canali.

Numero2
Numero2

Sulla nostra pagina social aziendale bisogna fornire tutte le info necessarie per consentire al proprio cliente di contattarci, compilando tutti gli spazi appositi.

Numero3
Numero3

Abbiamo qualcosa da comunicare? Certo, ogni azienda ha da raccontare qualcosa. Quello che vogliamo dire diciamolo con post programmati calendarizzati in modo da evitare eccessi di post e periodi di silenzio assoluto (5 post al giorno sono un po’ troppi… si possono programmare in un mese)

Numero4
Numero4

Utilizziamo le campagne a pagamento, come Google Ads o Facebook Ads.
Hanno costi bassi (se usati nel giusto modo) e portano ottimi risultati!

Numero5
Numero5

Abituiamoci a misurare l’andamento della nostra pagina. Ogni mese bisogna tirare la famosa riga e misurare com’è andata la pagina, come sono andati i post, quante interazioni abbiamo avuto, quante recensioni abbiamo ricevuto e confrontare i dati con le vendite. Solo gli strumenti online consentono un’efficace misurazione dei risultati.

Numero6
Numero6

Affidiamoci a chi ne sa di più. I social sono un ottimo strumento per… farsi male!
Nessuno può pensare di mettersi alla guida di un bolide di Formula unosenza rischiare di rompersi la testa alla prima curva… nessuno nasce pilota, ci vogliono anni per diventarlo. Quindi se il nostro lavoro è un altro, meglio delegare, se non vogliamo farci del male. Questo vale in tutti i settori. Rivolgiamoci alle agenzie che si occupano di comunicazione sui social media se vogliamo risultati.

Numero7
Numero7

Ogni social network ha le sue caratteristiche, le sue regole, il suo pubblico e va utilizzato nel modo più adatto.

Numero8
Numero8

Per fare un ottimo lavoro sui social è importante capire che anche qui la pubblicità è molto diffusa, quindi spesso viene scansata dagli utenti. Pertanto è più utile pubblicare dei post divertenti, interessanti, che non hanno sfondo pubblicitario, ma che hanno solo lo scopo di intrattenere, piuttosto che tempestare i nostri follower di promozioni e presentazioni di prodotti.

Ci sono tanti altri buoni motivi per lanciarsi sui social network per far decollare il nostro business.
Tutti oggi siamo sui social network, quindi potenzialmente tutti siamo raggiungibili da messaggi pubblicitari.

Ancora dubbi?
Contattaci per una consulenza gratuita.

Seguici su Facebook, Instagram e Linkedin per restare aggiornato sui prossimi articoli.